Rimozione e Trasporto amianto

L’asbesto è per eccellenza un rifiuto pericoloso…
Noi siamo una eccellenza nell’intermediazione per la sua rimozione e trasporto,
per tutela dell’ambiente e della salute umana…

Servizio di rimozione e trasporto amianto

Eseguiamo, in totale sicurezza, gli interventi di rimozione e trasporto di materiale contenente “amianto o asbesto”, un minerale a base di silicati della famiglia del serpentino e degli anfiboli, utilizzato in passato per rendere più performante la resistenza del cemento e di altri diversi materiali.

L’amianto si distingue in:

  • Il crisotilo (amianto bianco);
  • L’amosite (amianto bruno);
  • crocidolite (amianto blu);
  • oltre che il tremolite, l’antofillite e l’actinolite.

L’amianto, sostanzialmente, è un minerale molto comune in natura e veniva utilizzato in quanto presenta ottime caratteristiche di resistenza al calore, e la sua struttura fibrosa lo rende molto duttile e manipolabile.
Tuttavia, la sua accertata pericolosità per la salute umana ha indotto molti paesi, compreso l’Italia, a vietarne l’uso e ad imporne la sua eliminazione/rimozione, in quanto causa (con l’inalazione delle sue polveri) l’asbestosi o il mesotelioma pleurico polmonare.

Vogliamo ricordare che, anche nel settore industriale e manifatturiero italiano, lo stesso veniva utilizzato non solo in ambito edile, ma anche per la produzione di indumenti, nella filtrazione dei vini, nella fabbricazione di cartoni, corde, oggetti in plastica, vernici di vario tipo, tubazioni e canaline, ed è stato eliminato con la L. n. 257 del 1992.
Ciò che rimane oggi è l’esigenza della sua completa rimozione e l’esposizione in presenza di attività di rimozione, di bonifica e smaltimento dell’amianto.
Di conseguenza, gli ambienti di lavoro più contaminabili, per presenza di amianto, sono sostanzialmente i cd cantieri temporanei nel caso di bonifiche o rimozione/trasporto di amianto dagli edifici.

La nostra azienda, quale intermediario di riferimento per efficienti partners, assicura la massima precisione e accuratezza proprio nell’intermediazione di taluni servizi di rimozione e trasporto dell’amianto presente in edifici o in strutture obsolete e non.
Garantiamo interventi mirati, poco invasivi, e con ogni misura di sicurezza prevista per le lavorazioni a rischio contaminazione, secondo le disposizioni di cui al T.U. Sicurezza, il D.Lgs. n. 81/2008.

Le tecniche di rimozione e trasporto possono variare in base al caso concreto da sottoporre. Gli interventi, eseguiti in collaborazione con aziende partners autorevoli e debitamente autorizzate e qualificate, si dirigono verso lastre di copertura interessate dalla presenza di amianto, per presenza di amianto su terreno nudo e non, canne fumarie in eternit, lastre perimetrali, tetti con necessità di rifacimento e vasi di espansione.

I nostri servizi comprendono fasi diversificate di intervento, ovvero:

  • primo sopralluogo al fine di valutare la presenza di amianto e il suo relativo stato di conservazione, con eventuali interventi di messa in sicurezza;
  • predisposizione, tramite consulenti tecnici e laboratorio convenzionati, della necessaria documentazione per l’Ente ASL di competenza, onde ottenere l’autorizzazione alla rimozione dell’amianto da copertura o tubazioni – con necessaria mappatura del sito, report fotografico e di sopralluogo, classificazione del rifiuto ed attribuzione del relativo Codice CEER e stesura del cd “piano di lavoro per rimozione amianto” normativamente previsto;
  • incapsulamento, ove necessario, del materiale contenente amianto, con prodotti vernicianti/impregnanti, tramite l’ausilio di partners aziendali;
  • protezione delle vie respiratorie degli esecutori con specifici dispositivi di protezione individuale, cd. D.P.I.;
  • rimozione del materiale contenente amianto, tramite separazione da altro materiale ivi presente, ed imbustamento dello stesso con appositi contenitori e/o Big-Bags per il trasporto finalizzato alla resa inerte e definitivo smaltimento.
  • trasporto a smaltimento dell’amianto rimosso, presso impianti specializzati ed autorizzati;
  • eventuale rifacimento della copertura e risanamento della struttura, ove richiesto.

Dunque, ogni sostanza contenente amianto è stata classificata come sostanza pericolosa per la salute umana e per l’ambente, sia che si tratti di (e il riferimento è alla Direttiva 67/548/CEE e ss.mm.ii.) crisotilo che di altre tipologie di asbesto diversamente classificabile.

Per quanto attiene alla gestione del rifiuto contenete amianto, per come già detto, deve essere correttamente incapsulato, imballato ed etichettato; tramite, poi, il laboratorio convenzionato dovrà essere oggetto di certificazione analitica per l’assegnazione del corretto codice CER di riferimento, individuato anche secondo la provenienza originaria e di processo produttivo che ha generato il rifiuto in esame.
Solitamente, in ipotesi di rifiuto contenete amianto i due codici CER utilizzati ed attribuiti sono il 17.06.01* (ovvero, Materiali isolanti contenenti amianto) e il 17.06.05* (cioè, Materiali da costruzione contenenti amianto), entrambi asteriscati in quanto pericolosi. Inoltre, ricordiamo che in siffatte ipotesi saranno anche adeguatamente smaltiti i vestiari indossati dagli operatori, in quanto potenzialmente contaminati dalle fibre aeree dell’amianto.

Ovviamente, consigliamo di evitare le cd “soluzioni fai da te”!!!

Sia per il rischio di inalazione contaminata, certamente molto pericolosa per la salute, sia per il regime sanzionatorio che scatterebbe per i non addetti ai lavori sprovvisti delle necessarie autorizzazioni in materia.

Con Delibera dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, la n. 1 del 30.03.2004 (Gazz. Uff. n. 88 del 15 aprile 2004), sono stati introdotti i requisisti per l’iscrizione alla cat. 10 dell’Albo per le imprese esercenti le attività di bonifica di siti inquinati e di beni contenenti amianto. Pertanto, il materiale deve essere necessariamente conferito a tali tipologie di imprese, le uniche che possono eseguire trattamenti nel settore dello smaltimento dell’amianto.
Inoltre, sempre secondo normativa specifica, la nostra attività di intermediazione rivolta all’opera di rimozione e trasporto di rifiuti contenenti amianto, è svolta in ragione del possesso dell’autorizzazione all’intermediazione (senza detenzione) ed iscrizione alla categoria 8 del suddetto Albo.

“La nostra intermediazione è finalizzata alla salvaguardia del bene ambiente,
e con diretto impatto sulla tutela della salute umana!!!”